Ecografia e diagnosi prenatale Gravidanza fisiologica

Nuovo protocollo toscano per la gravidanza fisiologica

Dal 1 marzo 2019 è in vigore il nuovo protocollo Toscano per la gravidanza fisiologica. Il libretto della gravidanza è l’elenco degli esami che vengono passati gratuitamente, e può essere firmato dal medico di base, dal ginecologo o dall’ostetrica di una struttura pubblica o convenzionata. Chi ha ancora il vecchio libretto, può richiedere gratuitamente le nuove prestazioni, con la ricetta rossa del medico di base.

Vediamo insieme l’elenco degli esami e le principali novità.

esami diagnostici e strumentali per la gravidanza

PRIMO TRIMESTRE

7+0 Gruppo sanguigno, fattore Rh, test di Coombs indiretto, emocromo con piastrine, dosaggio emoglobine anomale (HbA2, Hb fetale, tracciato cromatografico), rubeotest, toxotest, HCV, HIV, glicemia, VDRL TPHA, urine, urinocoltura, tampone per Chlamydia e gonorrea (solo in donne a rischio)

10+0-12+6 free BetaHCG PAPP-A (prelievo del test combinato)

11+0-13+6 ecografia per la translucenza nucale (più un’altra ecografia per la datazione prima dell’eco del duo test, se indicata)

entro 13+6 PAP test o HPV DNA (in donne sopra i 34 anni) se non eseguito nei tempi standard (entro 3 anni per il PAP test, entro 5 per l’HPV DNA test)

SECONDO TRIMESTRE

14+0-18+6 Rubeo test (in donna sieronegativa), toxo test

16+0-18+6 curva glicemica anticipata (OGTT) nei casi ad alto rischio

19+0-21+6 ecografia ostetrica (morfologica standard)

19+0-23+6 toxo test

24+0-27+6 esame urine, toxo test, curva glicemica (nei casi a rischio)

TERZO TRIMESTRE

27+0-29+6 test di Coombs indiretto, in donne Rh negative effettuare immunoprofilassi, previo test Coombs indiretto negativo

28+0-32+6 emocromo con piastrine, toxo test

32+0-35+6 ecografia ostetrica (per valutazione accrescimento)

35+6-37+0 tampone vaginorettale per Streptococco beta-emolitico

35+6-37+6 emocromo con piastrine, HbSAg, VDRL TPHA, toxo test, fibrinogeno, HIV; esame urine

41+0 cardiotocografia + valutazione del liquido amniotico

Cosa è cambiato?

Le principali novità riguardano l’accesso agli screening della diagnosi prenatale. Il test combinato (o duo test) diventa completamente gratuito. Il nuovo libretto, infatti, comprende la richiesta per il prelievo (free-betaHCG e PAPP-A), mentre resta a pagamento ticket lo screening per la preeclampsia (PLGF + flussimetria arterie uterine) nelle strutture che eseguono questo test (58 euro ad esempio a Firenze). Sono gratuiti anche la consulenza prima e dopo il test. Nel caso di rischio cosidetto “intermedio” al duo test, cioè tra uno su 250 e uno su 1000, sarà possibile accedere al NIPT in copagamento. Il NIPT (ricerca del DNA fetale nel sangue materno) che viene cofinanziato è solo quello eseguito presso il laboratorio centrale di Careggi (e non, quindi, altri tipi di NIPT fatti privatamente), che passa da 400 a 200 euro, e necessita comunque di prescrizione medica. Le donne che accedono in ritardo al percorso della gravidanza avranno a disposizione il triplo test gratuito e nel caso in cui questo risulti con un rischio superiore a uno su 250, potranno accedere gratuitamente alla diagnosi prenatale invasiva, cioè amnio e villocentesi. Inoltre, viene passata un’ecografia ostetrica extra, prima dell’eco standard della datazione, nei casi in cui sia indicata.

Per quanto riguarda lo screening del diabete gestazionale, viene introdotta la curva glicemica anticipata (16-18 settimane), che fino ad ora era soggetta a ticket. Questa prestazione va richiesta nei seguenti casi:

  • diabete gestazionale in una gravidanza precedente
  • BMI >30 (indice di massa corporea)
  • glicemia a digiuno superiore a 100 mg/dl (oltre 126 si definisce diabete pregravidico)

Se l’esame urine mostra segni consistenti di infezione urinaria (batteriuria o leucocituria significative) l’urinocoltura viene passata esente ticket, se prescritta su ricetta rossa del medico curante, con indicazione dello stato di gravidanza.

Infine, si affianca a una APP per smartphone, HappyMamma, gratuita, che dà alcune informazioni utili sul percorso della gravidanza, sul parto e sul primo anno del bambino. Se si accede con SPID o CNS (sistemi di identificazione digitali) è possibile avere il libretto degli esami in formato digitale. Alcune recensioni della APP ci dicono però che questo sistema è piuttosto complicato e poco fruibile, vedremo poi se ci saranno degli aggiornamenti.

Related Post