• Farmaci in gravidanza: 5 miti da sfatare

    Pubblicato il 14 luglio 2011 da Valentina Pontello in Gravidanza fisiologica, Patologia della gravidanza.

    Vediamo insieme i falsi miti sull’uso dei farmaci in gravidanza.

    1. Mito number one: in gravidanza non si possono usare farmaci. FALSO
      In gravidanza i farmaci si possono usare, sotto controllo medico.
    2. Mito number two: sono affetta da una patologia cronica, in gravidanza dovrò interrompere i farmaci. FALSO Chi è affetta da una malattia cronica deve essere valutata dallo specialista di riferimento e dal ginecologo in fase preconcezionale, cioè per decidere quando sia opportuno programmare la gravidanza. E’ importante che la malattia sia stabilizzata, vedi il caso del lupus eritematoso sistemico e delle patologie autoimmuni. In alcuni casi verrà cambiata la terapia, scegliendo farmaci a minor rischio teratogeno, ad esempio nell’epilessia. In altri casi la terapia potrà essere continuata tranquillamente, ad esempio la terapia antiasmatica. Sospendere la terapia di propria iniziativa può portare a danni seri sia per la madre, che per il feto, e non andrebbe mai fatto, prima di consultare il medico.
    3. Mito number three: sono in gravidanza, non posso usare antibiotici. FALSO Gli antibiotici possono essere usati, se indicato clinicamente, scegliendo quelli compatibili con la gravidanza. Ad esempio le penicilline sono innocue per il feto.
    4. Mito number four: sono in gravidanza, non posso andare dal dentista. FALSO Possono essere eseguite tutte le comuni terapie dentistiche. Anzi, è stato visto che una bocca non curata può associarsi a rischi per la gravidanza stessa, come ad esempio il parto pretermine.
    5. Mito number five: sono in gravidanza, non voglio usare i farmaci, pertanto ricorrerò alle erbe, che sono più sicure e naturali. FALSO Le erbe sono contenitori di numerose sostanze chimiche, per molte delle quali non esistono prove di sicurezza in gravidanza. Sono poche le erbe consentite durante la gestazione, e andrebbero assunte esclusivamente sotto il consiglio di un medico esperto in fitoterapia.

    In conclusione, prima di assumere un farmaco o di sospendere una terapia in atto al momento della gravidanza, consultate il vostro medico.

    Nei casi dubbi, ricorrete all’aiuto di un esperto tossicologo. Trovate il numero rosso dei farmaci in gravidanza nella sezione links.

    Articoli correlati:

    No all’olio di ricino in gravidanza“, dal blog Medicitalia.

    Farmaci in gravidanza: 5 miti da sfatare
    5 2 voti

    Related Post

    The following two tabs change content below.
    Ginecologa esperta in medicina naturale, Counsellor centrato sulla persona. Si occupa di gravidanza e di problemi ormonali.

    Ultimi post di Valentina Pontello (vedi tutti)