• A chi donare abiti e giocattoli a Firenze

    Pubblicato il 29 gennaio 2016 da Valentina Pontello in Puericultura.

    Mio figlio cresce e le tante cose che servono da piccolissimi diventano via via inutili e ingombranti. Mi sono quindi chiesta a chi dare abiti e oggetti, sincerandomi di trovare un’associazione seria e affidabile.

    Conoscevo la storia di Maria Cristina Ogier, una giovane fiorentina, figlia di un esimio professore di ginecologia, morta prematuramente di malattia. Non sapevo, però, che Maria Cristina si era distinta per le molte opere di bene compiute in vita ed è per questo in corso il processo di beatificazione.

    Una parente mi ha segnalato l’associazione Centro aiuto alla vita, a lei dedicato. Hanno un sito internet, tramite cui contattare le volontarie, molto rapide nel rispondere a ogni quesito. Raccolgono qualsiasi oggetto possa servire a bimbi di età inferiore ai 3 anni.

    Gli oggetti possono essere portati direttamente alla loro sede, che si trova nel chiosco di San Lorenzo. Purtroppo non è ben segnalato, ma bisogna prendere il corridoio subito a sinistra, anche se c’è un segnale di divieto di accesso.

    Nel caso di donazioni ingombranti, si può richiedere il ritiro a domicilio. Il servizio è molto cortese ed efficiente.

     

    Altre associazioni che mi hanno indicato:

    • Manitese (a Scandicci) organizza periodicamente dei mercatini, si possono portare abiti e giocattoli per tutte le età. È possibile concordare il ritiro a domicilio.
    • Pronto Dimmi ONLUS si occupa in particolare dell’accoglienza alle donne migranti.

    Infine, il sito Pronto amico riporta un elenco di altre associazioni dedicate alle donne e attive nel comune di Firenze.

    A chi donare abiti e giocattoli a Firenze
    5 3 voti
    The following two tabs change content below.
    Ginecologa esperta in medicina naturale, Counsellor centrato sulla persona. Si occupa di gravidanza e di problemi ormonali.